Come sono fatte le Prove

LA PROVA DI ITALIANO DELLA SCUOLA PRIMARIA
La Prova INVALSI di Italiano si articola in due parti: una parte di comprensione della lettura e una di riflessione sulla lingua. La prova di comprensione della lettura di seconda e di quinta primaria è costituita da uno o più testi con le relative domande.
Solo per gli studenti di seconda inclusi nel campione nazionale, la prova di comprensione è seguita da un test di velocità di lettura, il cui risultato non incide tuttavia sul punteggio. I testi inclusi nella prova di seconda e di quinta primaria sono scelti prestando attenzione:
all’interesse che possono suscitare nei bambini, così da invogliarli a leggere e a mettere in moto quella curiosità che favorisce un atteggiamento attivo nei confronti del testo allo spessore del testo, in modo da poter porre domande che coprano un’ampia gamma di abilità di lettura e tocchino diversi aspetti della comprensione. Riguardo la riflessione sulla lingua, in seconda primaria non è possibile procedere a una valutazione di conoscenze e competenze grammaticali in senso proprio. Pertanto la prova propone alcuni esercizi che verificano alcuni aspetti del grado di sviluppo linguistico e metalinguistico dell’alunno.
La Prova della classe seconda è in formato cartaceo e dura 45 minuti, più altri 15 minuti di tempo aggiuntivo per allievi disabili o con DSA. La Prova di lettura, svolta solo nelle classi campione, dura due minuti.
In quinta primaria invece la valutazione di conoscenze e competenze grammaticali è svolta mediante esercizi di riflessione sulla lingua che tengono conto dello sviluppo linguistico e cognitivo degli alunni di quella specifica età.
La Prova della classe quinta è in formato cartaceo e dura 75 minuti, più 10 minuti per rispondere ai quesiti del questionario studente. Sono previsti poi ulteriori 15 minuti di tempo aggiuntivo per allievi disabili o con DSA.

LA PROVA DI MATEMATICA DELLA SCUOLA PRIMARIA
La Prova di Matematica della scuola primaria misura le conoscenze matematiche e scientifico‐tecnologiche che consentono di analizzare dati e fatti della realtà e di verificare l’attendibilità delle analisi quantitative e statistiche proposte da altri.
Le conoscenze matematiche contribuiscono infatti alla formazione culturale delle persone e delle comunità, sviluppando le capacità di mettere in stretto rapporto il pensare e il fare e offrendo strumenti adatti a percepire, interpretare e collegare tra loro fenomeni naturali, concetti e artefatti costruiti dall’uomo, eventi quotidiani.
La matematica ci offre gli strumenti per la descrizione scientifica del mondo e per affrontare problemi utili nella vita quotidiana. Contribuisce inoltre a sviluppare la capacità di comunicare e discutere, di argomentare in modo corretto, di comprendere i punti di vista e le argomentazioni degli altri.
La Prova della classe seconda, in formato cartaceo, dura 45 minuti, più altri 15 minuti di tempo aggiuntivo per allievi disabili o con DSA.
La Prova della classe quinta, in formato cartaceo, dura 75 minuti, più 10 minuti per rispondere ai quesiti del questionario studente. Sono previsti poi ulteriori 15 minuti di tempo aggiuntivo per allievi disabili o con DSA.

LA PROVA DI INGLESE DELLA QUINTA PRIMARIA
Nella scuola primaria la Prova di Inglese viene svolta soltanto dalla classe quinta e si compone di due attività distinte: il listening e il reading, cioè l’ascolto e la lettura. Le abilità di writing e speaking invece non vengono rilevate.
Come richiesto dal QCER, il livello di competenza che gli studenti devono raggiungere al termine della primaria è A1. Chi non consegue tale traguardo, viene classificato come PRE-A1.
La Prova di reading è in formato cartaceo e dura 30 minuti, più altri 15 minuti di tempo aggiuntivo per allievi disabili o con DSA.
La Prova di listening, in formato cartaceo ma con l’aggiunta dell’ascolto di una traccia audio, dura 30 minuti, ma può essere previsto il terzo ascolto per allievi disabili o con DSA.

LA PROVA DI ITALIANO DI TERZA MEDIA
La Prova di Italiano dura 90 minuti, durante i quali i ragazzi rispondono a diverse domande su diverse tipologie di testo, e verifica l’acquisizione di competenze lessicali e grammaticali. Si divide quindi in tre sezioni: comprensione della lettura, lessico e riflessione sulla lingua.
La prima sezione comprende tre testi di varia tipologia, di cui almeno un narrativo. La lunghezza di ogni testo varia tra le 500 e le 800 parole per individuare i tre macro-aspetti presenti nel Quadro di Riferimento, che spiegano i processi cognitivo-linguistici che si attivano quando si legge un testo.
La seconda sezione è dedicata all’acquisizione ed espansione del lessico produttivo e ricettivo; include quesiti per valutare sia la quantità di parole o espressioni conosciute sia la capacità di associare la parola a caratteristiche linguistiche e comunicative.
L’ultima sezione, quella sulla riflessione sulla lingua, è formata da una serie di quesiti indipendenti l’uno dall’altro che riflettono gli ambiti grammaticali, ad esclusione del lessico e della semantica perché questi sono presenti nella sezione di lessico.

LA PROVA DI MATEMATICA DI TERZA MEDIA
La Prova di Matematica del Grado 8 prevede diverse domande strettamente collegate a un Traguardo di competenza presente nelle Indicazioni nazionali, ai quattro ambiti matematici (spazio e figure, relazioni e funzioni, dati e previsioni, proporzionalità) e alle tre dimensioni (Risolvere problemi, Argomentare e Conoscere), dichiarati nel Quadro di Riferimento della Matematica.
Per capire meglio come sono strutturate le domande è disponibile questo documento, che riassume tutte le caratteristiche del quesito e spiega come questo si collega a uno dei cinque livelli di competenza previsti per la Prova di Matematica.

LA PROVA DI INGLESE DI TERZA MEDIA
La Prova di Inglese prevede la valutazione di due abilità di comprensione della lingua: il reading e il listening. Le abilità di writing e speaking invece non vengono rilevate. Come richiesto dal QCER, il livello di competenza che gli studenti devono raggiungere al termine del primo ciclo di istruzione è A2. Per questo motivo nella Prova di Inglese sono presenti domande appartenenti al livello A1 e A2, in modo da poter individuare anche quei ragazzi che non raggiungono il livello di competenza previsto dalle Indicazioni nazionali.
Ogni task della Prova di lettura consiste in un testo di massimo 110 parole per il livello A1 e di massimo 220 parole per il livello A2, seguito da un numero di quesiti che varia da 3 a 8.
Per la Prova di ascolto invece vengono forniti file audio sia per il livello A1 sia per il livello A2. Questi solitamente consistono in un monologo o in un dialogo tra 2 o massimo 3 persone della durata massima di due minuti, oppure in una sequenza di piccoli monologhi di pochi secondi con speaker diversi. Il file audio viene sempre ascoltato due volte. Le tipologie di quesiti per la Prova di Inglese sono:
Multiple Choice Questions
Multiple Matching (esempi di metodo per il livello A2: reading; listening + file mp3)
Short Answer Questions
True/False/Not Given (previste solo per il reading e non per il listening)

LA PROVA DI ITALIANO DI SECONDA SUPERIORE
La Prova di Italiano misura le competenze di lettura con domande relative a diverse tipologie di testo e verifica l’acquisizione di conoscenze e competenze grammaticali. Si divide quindi in due sezioni: comprensione della lettura e riflessione sulla lingua.
Per la prima sezione viene richiesto allo studente di leggere 4 testi di tipo e di lunghezza diversa, su cui vengono poi posti dei quesiti. La seconda parte della prova si compone di una serie di quesiti indipendenti l’uno dall’altro, relativi ai diversi ambiti che sono oggetto di indagine.

LA PROVA DI MATEMATICA DI SECONDA SUPERIORE
La Prova di Matematica del grado 10 misura le conoscenze e le competenze acquisite fino a questo punto del percorso scolastico.
Al termine dell’obbligo formativo lo studio della matematica deve infatti garantire l’acquisizione dei saperi e delle competenze che pongono lo studente nelle condizioni di possedere una corretta capacità di giudizio e di sapersi orientare consapevolmente nei diversi contesti del mondo contemporaneo.

LA PROVA DI ITALIANO DI QUINTA SUPERIORE
La Prova di Italiano misura le competenze di lettura con domande relative a diverse tipologie di testo e verifica l’acquisizione di conoscenze e competenze grammaticali. Si divide quindi in due sezioni: comprensione della lettura e riflessione sulla lingua.
Per la prima sezione può essere richiesto allo studente di leggere dai 5 ai 7 testi di tipo e di lunghezza diversa, mentre per la seconda è prevista la lettura di un testo breve. Il numero di domande di ciascuna unità può variare da 7 a 10 e la durata massima per svolgere la Prova è di 2 ore.

LA PROVA DI ITALIANO DI QUINTA SUPERIORE
La Prova di Matematica del grado 13 misura le conoscenze e le competenze acquisite durante tutto il percorso scolastico, con particolare attenzione alle capacità argomentative.
La Matematica valutata con le Prove INVALSI, infatti, non si limita a verificare l’acquisizione di saperi tecnici e scientifici ma cerca anche di capire se i ragazzi sono in grado di spiegare una determinata scelta matematica e se le conoscenze e le competenze degli anni precedenti si sono mantenute fino alla fine del secondo ciclo di istruzione.
Oltre a questi aspetti, la Prova cerca di far emergere attraverso domande differenziate per indirizzi scolastici gli aspetti che caratterizzano e differenziano il percorso formativo di un Liceo scientifico da quello di un Istituto tecnico o professionale.
Per questi motivi, le domande della Prova di Matematica sono divise in due parti, una parte comune a tutti e una più specifica per gli indirizzi di scuola. Rispetto alla sezione comune di domande nel documento troviamo:
domande di manutenzione
domande di ricontestualizzazione
Per la parte specifica le domande sono divise per indirizzi scolastici:
Licei scientifici (opzione Scienze applicate e Liceo sportivo)
Licei non scientifici e Istituti professionali
Istituti tecnici (Economici e Tecnologici)

LA PROVA DI INGLESE DI QUINTA SUPERIORE
La Prova di Inglese prevede la valutazione di due abilità di comprensione della lingua: il reading e il listening; le abilità di writing e speaking invece non vengono rilevate. Come richiesto dal QCER, il livello di competenza che i ragazzi devono raggiungere al termine del secondo ciclo di istruzione di tutti gli indirizzi è il B2.
Per permettere di descrivere un livello di competenza nell’ascolto e nella lettura anche per quegli alunni che al termine del secondo ciclo di istruzione non raggiungono una competenza di livello B2, la Prova INVALSI di Inglese è una prova bilivello B1/B2. Per questo motivo, le due Prove di Inglese comprendono domande relative ai due livelli del QCER.

ECOSOSTENIBILITA'

Grazie al nostro sito sono stati risparmiati ben 124.021.408 fogli di carta
(corrispondenti a circa 1.560 alberi) Scopri perchè »